Sarà il vino genuino il protagonista dell’edizione 2016 di “Ficana terra di mezzo”, il festival promosso da GruCa Onlus in collaborazione con l’associazione Oz e patrocinato dal comune di Macerata. Il prossimo 23 ottobre si prospetta quindi una domenica di festa per il quartiere di case di terra, sito nel quartiere di Santa Croce a Macerata.

14563567_1151000144984280_1284866182482866461_nFilo conduttore il vino genuino, naturale e biologico ma anche il suo rapporto con il territorio, cultura e tradizioni locali, la terra e chi la lavora. A sviluppare l’argomento sarà una ricco programma che coinvolgerà molte associazioni, cantine e artisti.

La manifestazione avrà inizio alle 15:30 con la mescita dei vini del consorzio Terroir Marche e il laboratorio Occhio al vino. I bambini dai 4 ai 7 anni potranno trasformarsi in piccoli pasticceri grazie alle attività proposte dall’associazione La luna a dondolo che organizzerà un laboratorio giocoso con torte di fango e mosto dal titolo Bake off Ficana; per partecipare occorre la prenotazione al numero 344 3829107.

Alle 16 inizierà il laboratorio Acqua-vita-terra, a cura dell’associazione culturale Oz e dell’Ecomuseo di Villa Ficana: sperimentazioni e scoperte con la terra cruda (prenotazioni al numero 320 7127847) mentre alle 17 sarà il momento di “Senza etichetta: viaggio sensoriale nelle Marche del vino attraverso la degustazione alla cieca di cinque vini naturali” (prenotazione obbligatoria al numero 338 1307504, massimo 20 persone).

Alle ore 18 avranno inizio invece il Salotto del vino, un incontro pubblico con il contributo degli esperti presenti e accompagnato dalla musica dal vivo della band Bitch Noise che proporrà electro funky noise nostrano.

Ci sarà la possibilità di effettuare visite guidate gratuite all’Ecomuseo Villa Ficana per tutta la durata dell’iniziativa e il borgo sarà animato da diverse realtà: saranno presenti installazioni artistiche de Les Friches, mercatino vintage, mercatino Ortoinsieme curato dall’associazione I Nuovi Amici, un presidio di Seminterrati gruppo di agricoltori locali legato alla rete nazionale di Genuino Clandestino, le illustrazioni di Emilia Patrignani, l’erborizzazione urbana con Herbartem, carne e verdure alla griglia, l’ormai tradizionale pizza cotta nel forno di terra e panini con formaggi e affettati.

Non mancherà nemmeno la solidarietà, verrà attivata infatti una raccolta fondi da destinare ad Amatrice per finanziare il progetto Adotta un’opera, nello specifico desitnati al recupero e la ristrutturazione del cinema Garibaldi che si trova su corso Umberto, parzialmente crollato, e che verrà adibito a museo della storia del terremoto.

L’evento è gratuito. Per informazioni è possibile contattare l’associazione GruCa all’indirizzo mail info@gruca.it o visitare il sito grucaonlus.blogspot.it.

14724401_1151001874984107_263366666020041639_n

Print Friendly

Comments

comments