Adozioni, un convegno per potenziare il lavoro in rete

0
634
FAMIGLIA : UNA MAMMA BIANCA E UNA FIGLIA NERA

“Adozione, relazioni familiari e contesti educativi” è il titolo del convegno in programma il prossimo venerdì 21 ottobre, con inizio dei lavori alle ore 9.30, al Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo dell’Università degli studi di Macerata, nell’aula magna del polo didattico Bertelli.

L’adozione è un fenomeno sociale che nel corso degli ultimi decenni è cresciuto in modo significativo. L’Italia, infatti, è il secondo Paese al mondo, dopo gli Stati Uniti, e il primo in Europa con il maggior numero di adozioni internazionali. I bambini e le bambine che arrivano in Italia hanno un’età media di 5/ 6 anni. Arrivando in età scolare devono affrontare contemporaneamente, oltre al cambio di Paese e della lingua, due passaggi molto importanti per la loro vita: da un lato, l’inserimento nella nuova famiglia e, dall’altro, l’inserimento nel contesto scolastico. Questi passaggi sia per i genitori che per il figlio sono molto delicati e complessi.

Per questi motivi il convegno, patrocinato dal comune di Macerata, si pone lo scopo di poter offrire uno spazio di confronto sulla tematica attraverso l’intervento di esperti che si occupano di adozione e la partecipazione delle istituzioni e degli enti coinvolti nel percorso.

macerata-21-ottobreLa tavola rotonda, in programma al termine degli interventi del convegno, è formata da una rappresentanza simbolica di tutti i soggetti coinvolti nel procedimento adottivo e ha come obiettivo  quello di attivare uno spazio di riflessione e confronto tra i diversi attori sulle criticità e le esigenze del “mondo adozione”. Con l’auspicio che la tavola possa rappresentare l’occasione per avviare un percorso per potenziare la collaborazione ed il lavoro di rete tra i soggetti interessati al fine di promuovere la cultura dell’adozione e sostenere maggiormente le famiglie, sia nella prima fase conoscitiva che nel post-adozione.

Il Convegno è accreditato per gli assistenti sociali, seguirlo conferisce 8 crediti formativi e per gli avvocati dall’Ordine degli avvocati di Macerata che frequentando la sessione pomeridiana otterranno 3 crediti.

Print Friendly

Comments

comments