Al Teatro Persiani di Recanati per la stagione 2016/17 arriva l’opera lirica con il Gigli Opera Festival. Da novembre a marzo, infatti, sono in programma tre prestigiosi appuntamenti che andranno ad arricchire la programmazione teatrale recanatese.

La proposta del festival che prende il nome dal celebre tenore recanatese e che, si auspica, vedrà nascere una sinergia anche con l’ambito scolastico locale, nasce da una collaborazione di Villa InCanto con l’Accademia Lirica Beniamino Gigli e il Quintetto Gigli, diretto da Luca Mengoni e la Civica Scuola Beniamino Gigli. Un’idea che si inserisce a pieno titolo nelle iniziative promosse dalla città candidata a Capitale Italiana della Cultura per il 2018.

A supportare l’iniziativa il Gigli Opera Festival sono l’Amministrazione comunale, nella figura, in primis, dell’assessore alla Cultura Rita Soccio, la Regione Marche e la Civica Scuola di Musica Beniamino Gigli e Danhera, già partner di Villa InCanto durante la stagione estiva recanatese. Il M° Riccardo Serenelli, direttore artistico di Villa InCanto, porterà a teatro il format che ha ideato, e che tanto successo ha riscosso per anni a Villa Colloredo Mels, con il prezioso contributo di Diana Eugeni e Riccardo Trubbiani realizzatori e tecnici delle scenografie che saranno messe in scena e con la direzione organizzativa di Chiarenza Gentili Mattioli.

Un momento della conferenza stampa di presentazione del Festival: al centro, l'assessore comunale di Recanati Rita Soccio
Un momento della conferenza stampa di presentazione del Festival: al centro, l’assessore alle Culture del comune di Recanati Rita Soccio

Ricco e di assoluta qualità il cartellone selezionato, scelto anche per avvicinare quanti possono apparire “distanti” dal mondo lirico. Il primo appuntamento è in programma per sabato 26 novembre alle ore 21: per l’esordio, verrà proposta una rivisitazione dell’«Elisir d’amore» di Gaetano Donizetti. Si proseguirà, poi, nel 2017 con «La Bohème» di Giacomo Puccini prevista per sabato 4 febbraio e quindi con «La Traviata» di Giuseppe Verdi sabato 25 marzo, sempre alle 21.

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il Teatro Persiani al numero 071 7579445 oppure la Direzione organizzativa del Festival al numero: 3492976471.

Print Friendly

Comments

comments