L’ultimo saluto all’ex presidente dell’Avis Treia Carlo Biagiola

I funerali saranno celebrati oggi, lunedì 3 ottobre, alle ore 16.30, presso la chiesa di San Michele, a Treia, mentre la salma sarà tumulata nel cimitero di Appignano

0
246
Carlo Biagiola premiato in occasione dei 50 anni dell'Avis Treia. (Foto Giampaolo Damiani)

Riceviamo e pubblichiamo dall’Avis Treia il messaggio di commiato in onore dell’ex presidente Carlo Biagiola morto sabato 1° ottobre. Biagiola era nato a Montefano il 4 novembre 1940.

Se il merito della fondazione dell’Avis Treia va, tra i soci fondatori, a don Pietro Balestra che, dal 1962, ha ricoperto la carica di presidente per un quarto di secolo, la crescita dell’Associazione dei volontari del sangue in tempi moderni è senza dubbio opera di Carlo Biagiola. Instancabile presidente per oltre 20 anni, Biagiola è stato anche membro onorario del sodalizio treiese fino alla sua morte, avvenuta sabato 1° ottobre dopo una lunga malattia che non ne ha scalfito l’animo, oltre che, in passato, componente del Consiglio direttivo dell’Avis provinciale di Macerata.

A lui si deve l’esponenziale aumento di donatori a Treia e la capacità di attrarre le nuove generazioni verso un impegno importante quanto vitale come la donazione del sangue. Biagiola ha festeggiato da presidente anche il traguardo importante dei 45 anni dell’Associazione, prima di passare il testimone a Valeriano Liberti e, attualmente, al dott. Sebastiano Rubera. Entrambi, uniti alla preghiera dei suoi familiari, lo ricordano con affetto e riconoscenza, così come tutti membri dell’attuale consiglio direttivo e i tanti soci donatori.

L’Associazione si stringe unita, perciò, al dolore della moglie Gianna, dei figli Cinzia, Patrizia e Giacomo, dei nipoti Alessia, Sara e Rachael, del genero Giuseppe e della sorella Gina.

I funerali saranno celebrati oggi, lunedì 3 ottobre, alle ore 16.30, presso la chiesa di San Michele, a Treia, mentre la salma sarà tumulata nel cimitero di Appignano.

 

Print Friendly

Comments

comments