Il comune di Macerata ha reso nota la propria partecipazione al bando per la presentazione di progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e rivolto ai comuni capoluogo di provincia. Nello specifico il progetto presentato prevede la rigenerazione del Centro Fiere di Villa Potenza.

Il progetto, denominato O.R.T.I., acronimo per Occupazione Rigenerazione Territorio Innovazione, prevede il risanamento dell’area fieristica, integrata ad altre funzioni in grado di generare reddito, occupazione, mobilitazione di risorse disponibili su scala locale, fornendo allo stesso tempo strumenti innovativi contro il degrado e la marginalità sociale.

centro-fiere-villa-potenzaOltre alla riqualificazione degli attuali padiglioni presenti, che saranno potenziati per accessibilità, sicurezza, funzionalità e igiene, il progetto mira al collegamento tra i due padiglioni con uno spazio dedicato a uffici, aule seminaristi e didattiche. Altro obiettivo è quello di favorire lo sviluppo delle aziende esistenti attraverso la creazione di una piattaforma aperta dedicata ad aziende nel settore agrifood, con aree dedicate alla vendita diretta di produzioni biologiche e/o di qualità, affiancandole a un’area di ristorazione a filiera corta e a “botteghe didattiche” a tema, con annessa foresteria polifunzionale.

Il progetto prevede inoltre la realizzazione di un’arena polivalente per concerti e spettacoli, la creazione di aree verdi lungo la sponda del fiume Potenza e di un percorso pedonale pluviale con arrivo nell’area archeologica di Helvia Recina, punteggiato da pannelli che ne raccontino la storia, creando una forte connessione tra le due centralità.

L’ambiziosa operazione ha un costo generale che ammonta a oltre 16 milioni e 600 mila euro, dei quali circa 12 milioni e 400 mila euro sono stati richiesti come contributo statale. Per le tempistiche bisogna attendere i 90 giorni previsti dal bando entro il quale verrà inviata risposta circa il finanziamento o meno da parte del governo. Qualora il bando non andasse a buon fine, l’amministrazione Comunale ha intenzione di rintracciare altri fondi per finanziare il progetto.

Ascolta l’intervista all’Assessore all’Urbanistica del comune di Macerata, Paola Casoni, concessa a Radio Nuova Macerata:

Print Friendly

Comments

comments