O di ORATORIO

Sono i giovani che animano l'oratorio e lo dimensionano secondo la loro allegria

0
235

Per qualcuno l’oratorio è il luogo dove poter intrattenere i ragazzi con i più tradizionali giochi, “l’importante è che non stiano per strada”; per qualcun altro è il luogo dove si fa catechesi e si celebra qualche liturgia, “perché oratorio significa luogo dove si prega”; per altri ancora … “è qualcosa di più complesso”.
L’oratorio è un ambiente educativo voluto e inventato Don Bosco. Egli desiderava una casa che accogliesse, che evangelizzasse e che educasse alla vita nei suoi più vari aspetti.

Sono i giovani che animano l’oratorio e lo dimensionano secondo la loro allegria. Quando vennero a presentare a don Bosco il locale che egli stava cercando per poter realizzare il suo primo oratorio, i proprietari erano convinti che lui volesse fare “un laboratorio per i suoi ragazzi”. Lui subito ne corresse la frase: “Non un laboratorio, ma un ORATORIO! ”; Gli oratori di oggi sono sempre più dei “laboratori” di proposte, che fanno bene alla vita.

In Estate l’oratorio propone ai ragazzi varie attività che coinvolgono ogni età.  All’Oratorio di Porto Recanati con la fine dell’anno scolastico si ritrovano di bambini ragazzi e giovani che sono alla ricerca del divertimento.  Viene proposto, nel mese di giugno, l’Estate Ragazzi chiamata da tutti “GREST”. Questo progetto dura 4 settimane e comprende un ampio gruppo di animatori dai 15 anni che vivono le attività svolte e create da loro insieme ai ragazzi iscritti. L’età è compresa dai 6 ai 13 anni.  Con la fine del Grest, iniziano i tornei che si dividono in fasce d’età: il così detto “Torneo della Gazzosa” comprende i ragazzi dai 9 ai 12 anni mentre l’altro torneo comprende i ragazzi UNDER 15.

11902438_10205853164982562_1454093085860313495_n

Siamo solo a luglio e l’attenzione all’interno dell’oratorio si sposta sui più piccoli, bambini di età compresa dai 4 ai 6 anni, che fanno parte del “MINI GREST” per tutto il mese svolgendo attività ludiche e didattiche insieme ad animatrici specializzate.

Per i più grandi, nella prima settimana di luglio, arriva il momento della trasferta: si va in campeggio ad Ussita! L’età comprende i ragazzi dalla prima media al terzo superiore. In questa settimana oltre ad escursioni e attività, per tutti i ragazzi è un momento sia di confronto con gli altri coetanei, sia di riflessione sul percorso personale che ognuno sta intraprendendo.

L’estate per l’oratorio non è un periodo di pausa o di allontanamento da quest’ultimo, ma un continuo crescere e un percorso di formazione che mette grandi e piccoli di fronte ad emozioni e nuove scoperte che aiutano a sviluppare il proprio essere.

11892233_10205852633569277_5161661083705253660_n

Print Friendly

Comments

comments