«Restyling» per la storica e suggestiva abbazia di San Firmano, nell’omonima frazione di Montelupone. Sabato 17 settembre, infatti, verrà inaugurato il nuovo presbiterio della chiesa romanica con la Santa Messa, presieduta da monsignor Nazzareno Marconi, in cui verranno consacrati i nuovi arredi liturgici. Il vescovo di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia, durante la celebrazione in programma alle ore 10, benedirà l’altare secondo un cerimoniale che prevede il posizionamento delle reliquie del Santo patrono e dei martiri all’interno dell’altare stesso.

Il progetto, avallato dalla Diocesi, è stato fortemente voluto dall’amministratore parrocchiale don Grigorij Linnik e dal comitato parrocchiale «L’Abbadia» di San Firmano che, con l’aiuto di artigiani, imprese e contributi delle famiglie benefattrici, hanno potuto realizzare il progetto ideato dall’architetto Andrea Stortoni.

Con questo evento, a cui tutti gli interessati sono invitati a partecipare, concretizza dunque, finalmente, la nuova visione dello spazio liturgico con cui dare la giusta importanza alle celebrazioni e un degno risalto alla struttura originale della antica chiesa abbaziale.

Print Friendly

Comments

comments