Lago di Castreccioni: i sopralluoghi dopo il sisma +VIDEO

Ieri, 9 settembre, le ispezioni dei tecnici della Protezione civile nazionale e regionale dopo gli appelli del sindaco Filippo Saltamartini

0
463

lago-di-cingoli-1Dopo giorni di tensioni istituzionali e gli appelli del sindaco Filippo Saltamartini, è svolto ieri, 9 settembre, il sopralluogo con alcuni responsabili della Protezione civile nazionale e regionale per verificare i danni strutturali sui piloni del ponte sul lago di Castreccioni di Cingoli a seguito del terremoto del 24 agosto scorso.

Lo scopo è capire se e quando verrà inibita la circolazione delle auto: un’ipotesi possibile ma non semplice, come ha spiegato Saltamartini, in quanto si andrebbe a isolare la frazione di Moscosi, con evidenti difficoltà per le famiglie residenti e ripercussioni economiche per le aziende del posto.

Il ponte, di proprietà del Ministero dell’Agricoltura, era già sotto osservazione dal 2012, quando venne stilato un rapporto che prevedeva di intervenire, in particolare ed entro sei mesi, soprattutto sul pilone 10, danneggiato all’84%. Resta alta l’attenzione e la preoccupazione del Sindaco che, anche ai microfoni di èTv Macerata, ha rivolto ancora una volta il suo appello al presidente del Consiglio Matteo Renzi, al presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e alle Istituzioni di ogni livello.

Print Friendly

Comments

comments