Cinquantamila euro per sostenere l’agricoltura sociale

"Coltiviamo Agricoltura Sociale" è il concorso istituito da Confagricoltura e l’Onlus Senior - L’Età della Saggezza, in collaborazione con Rete delle Fattorie Sociali e Intesa Sanpaolo

0
242

Cinquantamila euro per sostenere il miglior progetto di agricoltura sociale italiano, capace di sviluppare un nuovo metodo di imprenditoria. È il premio messo in palio da Coltiviamo Agricoltura Sociale, il concorso istituito da Confagricoltura e l’Onlus Senior – L’Età della Saggezza, in collaborazione con Rete delle Fattorie Sociali e Intesa Sanpaolo.

Il concorso è dedicato a imprenditori agricoli singoli o associati, cooperative sociali che esercitano attività agricola e altre forme di associazione di promozione sociale, e premierà la proposta che si distinguerà per carattere innovativo, capacità di rispondere a una criticità ben identificata del territorio, metodi di valutazione e di comunicazione appropriati.

Tre le aree di attività previste:

  • potenziamento e sviluppo di servizi socio educativi e/o socio assistenziali già esistenti
    sperimentazione di nuovi servizi;
  • costruzione di reti e partenariati tra i diversi attori territoriali;
  • numerosi gli ambiti di applicazione del progetto, che vanno dall’inserimento di persone con disabilità all’educazione ambientale e alimentare, dalla salvaguardia della biodiversità attraverso le fattorie sociali alle iniziative per minori e giovani in situazione di disagio sociale, anziani, immigrati che godono dello stato di rifugiato e richiedenti asilo.

Quanti volessero partecipare al concorso potranno proporre il loro progetto sulla piattaforma Internet dedicata. Entro trenta giorni dalla pubblicazione online, le iniziative saranno votate dagli utenti registrati alla stessa piattaforma. I trenta progetti più votati saranno giudicati da una commissione di esperti per la selezione definitiva.

L’importo del premio sarà erogato per il 40% all’avvio del progetto, mentre la restante parte sarà diluita sulla base dell’avanzamento dei lavori e alla loro conclusione.

Print Friendly

Comments

comments