Con i suoi molteplici eventi che vivacizzano ogni momento dell’estate, Macerata è una città che non stancherà mai di farsi scoprire e riscoprire. Dal 6 all’11 settembre, infatti, per maceratesi e non, ci sarà la possibilità di “perdersi” tra concorsi, gala, site specific e intastallazioni di danza urbana, in molti angoli caratteristici della città grazie all’evento «Una città per danzare», organizzato dall’ A.S.D. Ermitage, con la direzione di Paolo Londi e con l’appoggio del comune di Macerata.

Paolo Londi
Paolo Londi

Varie realtà emergenti della danza urbana nel panorama coreutico marchigiano, attraverso le loro originali creazioni proporranno al pubblico l’esplorazione dei luoghi più significativi della città, come piazza Cesare Battisti, piazza della Libertà, emiciclo di palazzo Torri, piazza Vittorio Veneto e le vie del Centro storico. Scopo della danza urbana, difatti, è la il connubio tra l’analisi e lo sviluppo originale dell’esperienza corporea in relazione e in contrapposizione alla staticità dell’elemento urbano: le contaminazioni del movimento rendono vive le architetture dei luoghi in cui si danza dando ad essi una forma e un colore.

Ma la “sperimentazione” non finisce qui, dal momento che dal 9 all’11 settembre si terrà il Concorso internazionale di danza I.D.A.C. (International Dance Academy Competition), con i concorrenti che provengono da nove Nazioni differenti per confrontarsi in uno dei concorsi più importanti d’Italia. La giuria sarà composta da: Piero Martelletta (primo ballerino Teatro dell’Opera di Roma); Mauro Paccariè (coreografo internazionale e direttore del concorso Danzamore); Alexandre Stepkine (Mudra Bejart); Teodora Lazuran (direttrice Bucharest Dance Festival ); Paolo Londi (coreografo Internazionale, direttore I.D.A.C. e Ermitage Visual and Performing Arts di Macerata).

Ai vincitori del concorso verrà offerto un contratto per un anno di lavoro e si assegneranno borse di studio in Inghilterra, Portogallo, Serbia, Macedonia, Bulgaria, Austria e Repubblica Ceca. I vincitori daranno poi vita al gala di chiusura, che li vedrà danzare accanto ad altri ballerini ospiti, per una serata all’insegna dell’arte e della danza. Il gala avrà luogo domenica 11 settembre alle ore 18 presso il Teatro Lauro Rossi di Macerata. Il costo del biglietto – acquistabile in teatro il giorno stesso a partire dalle ore 10 – è di 10 euro (per informazioni: 380.4610335). L’incasso della serata di gala sarà in parte devoluto al Comune di Amatrice devastato dal terremoto.

terremoto-centro-italia-morti-magnitudo-6-orig-2_main

Print Friendly

Comments

comments