Le prospettive delle attività agricoltura e della zootecnia dopo l’emergenza sisma sono stati l’argomento della riunione che si è svolta ieri, 29 agosto, nella sede del Centro operativo misto di Arquata del Tronto tra gli assessori all’agricoltura Anna Casini per le Marche, Carlo Hausmann per il Lazio, Dino Pepe per l’Abruzzo e Fernanda Cecchini per l’Umbria. I quattro referenti, nei prossimi giorni incontreranno il Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina al quale relazioneranno la situazione.

«La risposta alla calamità – spiega l’assessore Casini – deve partire anche dall’aiuto ai settori principali di questo territorio come l’agricoltura, la zootecnia, la forestazione, l’agriturismo e dunque il turismo. Vanno attivate immediatamente le misure specifiche del Piano di sviluppo rurale per ricostruire il potenziale produttivo mancato. A tal proposito chiederemo al ministro Martina una maggiore flessibilità».

Nel frattempo, aggiunge, «ogni Regione sta valutando i danni che si sono verificati. L’obiettivo è mantenere vive le vocazioni economiche di queste zone e per farlo occorre una strategia comune che leghi i due parchi, quello dei Sibillini e quello dei Monti della Laga che hanno le stesse condizioni geomorfologiche e lavorare in sinergia».

Print Friendly

Comments

comments