Sisma/32 Non si arresta la carovana della solidarietà: le altre iniziative

Enti pubblici, Associazioni e privati cittadini uniti nel segno della solidarietà

0
248
Foto Sir

Senza sosta, come i soccorsi alle popolazioni vittime del terremoto, continua la raccolta fondi e di beni di prima necessità grazie alla mobilitazione di privati cittadini e Associazioni. Tra queste, vi è l’iniziativa di Associazione Opera di Tolentino, la quale ha deciso di donare una percentuale pari al 10% di tutto il ricavato dalla vendita dei biglietti della lotteria di TeatrOpera Festival 2016 fino alla data di estrazione del 16 ottobre. L’intera iniziativa sarà puntualmente documentata e resa pubblica sul sito dell’Associazione www.associazioneoperaitalia.it e divulgata tramite radio e stampa locale.

Tra gli Enti pubblici, è di poche ore fa il comunicato diffuso dall’Amministrazione comunale di Macerata: «Con i valori delle nostre radici e della tradizione di buon vicinato, lanciamo un progetto di solidarietà per costruire una scuola in uno dei comuni terremotati», sono queste le parole del sindaco Romano Carancini per presentare MacerataVicina. Il Comune, proprio nei giorni della celebrazione di san Giuliano Ospitaliere, lancia un appello a tutta la città, Associazioni, Istituzioni, imprenditori, singoli cittadini affinché con lo slancio e le capacità che sempre li hanno contraddistinti possano concorre a questo progetto, anche attraverso iniziative di raccolta fondi. Si comincia subito con le cene della solidarietà organizzate il 29, 30 e 31 agosto in piazza della Libertà per San Giuliano. Serviranno a raccogliere fondi per il progetto, grazie alla sensibilità e disponibilità della Pro Loco Macerata che si occupa dell’organizzazione e della cucina. Anche la Pro Loco e il ristorante il Ghiottone contribuiranno alla raccolta, devolvendo 2 euro per ciascun pasto consumato. Tutte le informazioni per partecipare al progetto, con cui la città di Macerata  vuole intraprendere una sorta di gemellaggio della solidarietà con una di queste realtà, sono nel sito del Comune www.comune.macerata.it.

Anche il Gruppo Unipol esprime la vicinanza e il sostegno alle popolazioni e alle imprese del centro Italia colpite dagli eventi sismici che hanno comportato conseguenze tragiche in termini di vite umane, danneggiando in maniera importante abitazioni e attività produttive. Alle persone e alle imprese coinvolte negli eventi, Unipol offre un impegno concreto – attraverso le sue strutture assicurative (UnipolSai Assicurazioni, Linear, UniSalute, Arca) e bancarie (Unipol Banca) – garantendo l’operatività dei presidi nei confronti della clientela. Oltre a liquidare i danni degli assicurati nel più breve tempo possibile, il Gruppo ha varato un piano strutturato ed integrato di interventi – affidato ad un coordinamento centralizzato – a favore delle diverse categorie di stakeholders del Gruppo presenti sul territorio (clienti, società civile, dipendenti, agenti, organizzazioni socie, fornitori).

Il Coordinamento dei Corecom (Comitato Regionale per le Comunicazioni) e l’Agcom (Autorità Garante per le Comunicazioni), invece, stanno interloquendo con gli operatori telefonici e delle telecomunicazioni per accertare la piena funzionalità degli apparati e per agevolare i soccorsi e la popolazione colpita.

Questi i primi impegni:

  • Tim (altri gestori stanno valutando iniziative analoghe) per agevolare la clientela delle zone interessate, ha: sospeso la scadenza delle bollette e bloccato ogni azione della gestione del credito; provveduto ad accreditare gratuitamente un credito di 10 euro e di 2 gb di traffico dati, sulle utenze cellulari, per i clienti residenti nei comuni più colpiti dal drammatico evento (L’informativa di avvenuta erogazione del traffico avverrà tramite Sms); approntato un camper che è stato posizionato nei pressi della tendopoli di Amatrice al fine di dare supporto alla clientela sia per le linee fisse che per quelle mobili; attivato, come richiesto dal dipartimento di Protezione Civile il Civile, il numero “solidale” 45500 dedicato alle emergenze per il sostegno alle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto (attivivo fino al 30 settembre);
  • Wind ha annunciato l’accredito di un bonus di traffico telefonico gratuito e la sospensione delle attività di gestione del credito. L’azienda sta, inoltre, valutando ulteriori iniziative a supporto della popolazione, che saranno attuate nei prossimi giorni.

I fondi raccolti per mezzo del 45500 saranno saranno gestiti dagli operatori (Tim,Vodafone,Wind,Tre,Fastweb,Coopvoce e Infostrada) senza alcuna commissione e rigirati al Dipartimento della Protezione Civile che provvederà a destinarle alle regioni colpite dal sisma.

 

Print Friendly

Comments

comments