Sisma/18 L’Azione Cattolica di Macerata vicina alle vittime

Come gesto concreto, l'Ac aderisce e promuove la Colletta Nazionale, proposta dalla CEI, indetta in tutte le parrocchie a sostegno dei terremotati per domenica 18 settembre

0
435
Ciò che rimane della città di Amatrice

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio di presidenza dell’Azione Cattolica della Diocesi di Macerata.

Mentre sale il numero delle vittime del sisma cha ha colpito l’Italia centrale nella notte tra il 23 e il 24 agosto, si moltiplicano i gesti di generosità per assistere la popolazione colpita. Una gara di solidarietà a cui gli italiani hanno risposto con generosità; sui social sono molti i messaggi di persone che offrono sostegno e alloggio per i sopravvissuti del sisma, e molte le squadre di volontari addestrati che da diverse regioni d’Italia sono arrivate nelle provincie di Rieti ed Ascoli Piceno.

I vescovi italiani invitano i fedeli alla preghiera ed alla solidarietà, raccogliendo l’invito di papa Francesco:

«La Chiesa che è in Italia si raccoglie in preghiera per tutte le vittime ed esprime fraterna vicinanza alle popolazioni coinvolte in questo drammatico evento. Le diocesi, la rete delle parrocchie, degli istituti religiosi e delle aggregazioni laicali sono invitate ad alleviare le difficili condizioni in cui le persone sono costrette a vivere».

Ed in conseguenza al sisma la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha disposto l’immediato stanziamento di 1 milione di euro dai fondi dell’otto per mille per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali. Anche la Caritas Italiana si è subito attivata con i suoi operatori sul posto per coordinare gli sforzi delle Caritas coinvolte e di quelle che hanno già offerto disponibilità ad intervenire da tutta Italia e anche dall’estero.

La tragedia del terremoto di questi giorni riapre ricordi e ferite ben presenti nella nostra mente. In questo momento in cui sono in corso i soccorsi e la situazione ancora non è stabile l’Azione Cattolica diocesana è vicina con il ricordo nella preghiera per le vittime, i feriti, gli sfollati, anche della nostra diocesi, ma anche per quanti si adoperano per alleviare le loro sofferenze. Come gesto concreto, aderisce e promuove la Colletta Nazionale, proposta dalla CEI, indetta in tutte le parrocchie a sostegno dei terremotati per domenica 18 settembre, in concomitanza con il Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità che da esso deriva.

Print Friendly

Comments

comments