Sisma/14 Caritas italiana fronteggia l’emergenza: il 18 settembre la Colletta nazionale – CON VIDEO

«Un segno concreto di comunione e di vicinanza delle Chiese che sono in Italia a quanti sono stati colpiti da questa tragedia», sottolinea il direttore don Francesco Soddu

0
280

Come noto, a seguito delle forti scosse telluriche che hanno causato vittime e danni ingenti nelle province di Rieti, Ascoli Piceno e di Fermo, dopo la decisione della Conferenza episcopale italiana di stanziare 1 milione di euro per i
primi interventi di solidarietà, come è noto è stata indetta per domenica 18
settembre la Colletta nazionale da tenersi in tutte le chiese italiane per raccogliere fondi destinati ai terremotati. Caritas Italiana si è prontamente attivata per coordinare le azioni di sostegno.

«La Chiesa che è in Italia – scrivono in un comunicato i Vescovi italiani – si raccoglie
in preghiera per tutte le vittime ed esprime fraterna vicinanza alle popolazioni
coinvolte in questo drammatico evento. Le diocesi, la rete delle parrocchie, degli
istituti religiosi e delle aggregazioni laicali sono invitate ad alleviare le difficili
condizioni in cui le persone sono costrette a vivere». 

Il presidente di Caritas Italiana, il cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, e don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, hanno espresso
piena solidarietà ai Vescovi delle Diocesi di Fermo, Ascoli Piceno e Rieti assicurando la preghiera per le vittime e le loro famiglie, e il pronto impegno in favore delle persone colpite. La stessa Caritas si è subito attivata con i suoi operatori sul posto per coordinare gli sforzi delle realtà coinvolte e di quelle che hanno già offerto disponibilità ad
intervenire da tutta Italia e anche dall’estero. Solidarietà in tal senso è stata espressa
anche da Caritas Internationalis attraverso il suo segretario generale Michel Roy.

In stretto contatto con i delegati regionali delle Marche e del Lazio, in cui ricadono i
principali centri colpiti dal sisma, Caritas Italiana cerca di farsi prossima con il
sostegno materiale, valutando in questa prima fase le esigenze che emergono nelle
comunità provate dal sisma.

terremoto-centro-italia-morti-magnitudo-6-orig-2_main

La Colletta nazionale, prevista in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, rappresenta «un segno concreto di comunione e di vicinanza delle Chiese che sono in Italia a quanti sono stati colpiti da questa tragedia», come sottolineato da don Soddu.

Le offerte raccolte nella Colletta nazionale dovranno essere inviate a Caritas Italiana – via Aurelia 796, 00165 Roma -, utilizzando il conto corrente postale n. 347013 o mediante bonifico bancario su Banca Popolare Etica – via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113 specificando nella causale «Colletta terremoto centro Italia».

È possibile contribuire anche tramite altri canali, tra cui:

– on line (sul sito www.caritas.it)

– Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600100000012474

– Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013

– UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119.

Prossimi aggiornamenti saranno disponibili sul sito di Caritas Italiana.

Print Friendly

Comments

comments